Loading

Natale e Capodanno: che vini scegliere per non sbagliare?

Le festività natalizie e l’arrivo del nuovo anno portano con sé momenti di gioia, condivisione e – naturalmente – ottimo cibo e vino. Quest’ultimo riveste un ruolo fondamentale durante pranzi e cenoni, aggiungendo un tocco di eleganza e gusto a tavola. Ma quale scegliere, soprattutto se non si è poi così esperti?

Iniziamo togliendo un po’ di responsabilità dalle spalle: la scelta del vino per le feste non è semplice, perché dipende dai gusti personali, dai piatti serviti e dall’atmosfera desiderata. Insomma, è facilissimo sbagliare, anche con le migliori intenzioni.

Alla fine, però, tra risate e battute non sarà di certo un calice sbagliato a compromettere la festa!

Vini Rossi: cosa considerare

I vini rossi dominano le tavole delle feste, soprattutto quando le portate principali sono a base di carne. Se non sai cosa scegliere opta per un grande classico – come un Montepulciano, un Barbera, un Amarone della Valpolicella, un Chianti, un Cabernet o un Barbaresco – oppure scegli un vino del territorio.

Vini Bianchi: come selezionare

Tra i bianchi hai l’imbarazzo della scelta. Non possono ovviamente mancare le bollicine per l’aperitivo e il brindisi: puoi rimanere in Italia con un Prosecco, un Franciacorta o un Trento DOC, oppure spostarti all’estero con uno Champagne o un Crémant. Preferisci varianti più aromatiche? Tantissimi vini, dalla Ribolla Gialla al Riesling, sono prodotti anche in versione spumantizzata.

I vini bianchi secchi sono poi tantissimi, dai grandi classici internazionali come lo Chardonnay e il Sauvignon alle infinite varietà regionali italiane e da oltre confine. Anche in questo caso, se non sai scegliere, dirigiti verso un’opzione del territorio: difficile sbagliare.

Vini Dolci e Liquorosi: immancabili durante le feste

Per concludere in dolcezza, i passiti italiani o i vini liquorosi stranieri offrono un tocco decadente e indulgente, perfetto per i momenti più golosi delle festività. Tra gli italiani puoi orientarti verso un Marsala o un Vinsanto, sempre apprezzati nel fine pasto; tra gli stranieri invece perché non provare un Porto?

Ricordati infine di portare in tavola calici e bicchieri adatti e di servire il tuo vino sempre alla temperatura giusta!