Loading
vin brulè - bevande natalizie in europa - tognana magazine

Tradizioni delle feste: le bevande natalizie in Europa

Durante il periodo natalizio, le bevande calde e avvolgenti diventano protagoniste in Europa, ciascuna con le proprie tradizioni e peculiarità.

Dal Vin Brulè italiano al Glühwein tedesco, passando per il Glögg scandinavo e l’Eggnog anglosassone, ogni paese e regione porta in tavola la propria interpretazione di calore e festa.

Queste bevande, arricchite da spezie, frutta e talvolta superalcolici, rappresentano un connubio unico di sapori e culture che si mescolano in un’atmosfera di condivisione e tradizione durante le festività natalizie. Scopriamo insieme le più famose!

Vin Brulè, Mulled Wine, Vin Chaud e Glühwein

Il Vin Brulè è tipico dell’Italia Settentrionale. Si beve durante i mercatini natalizi e il tradizionale falò dell’Epifania, per riscaldarsi mentre si sta con gli amici all’aperto. Per prepararlo si scalda a fuoco lento il vino rosso, insieme a spezie (principalmente cannella, chiodi di garofano, anice stellato e noce moscata) e frutta (arancia, mela e limone ad esempio).

Nel resto d’Europa si trovano bevande alcoliche simili in questo periodo, che si differenziano principalmente per l’uso delle spezie. In Germania si chiama ad esempio Glühwein, in Francia Vin Chaud e nei paesi anglosassoni Mulled Wine. La ricetta può variare non solo da nazione a nazione, ma anche tra un paesino e l’altro!

Glögg

Il Glögg (o gløgg) potrebbe essere considerato il cugino del vin brulè e delle sue varianti d’Oltralpe. Si beve nei Paesi scandinavi (Danimarca, Svezia, Norvegia, Finlandia) e in Islanda, e ha un tasso alcolico più alto rispetto alla variante nostrana. A vino, frutta e spezie si aggiungono infatti anche degli spirits diversi, come il cognac, il rum o il punsch (il punch svedese).

Sidro di mele

Ovviamente le feste di Natale non devono essere esclusivamente alcoliche. In Gran Bretagna, ad esempio, è usanza scaldare il sidro di mele (con o senza alcool) con vaniglia e scorze d’agrumi. In alcuni casi si aggiungono anche cannella e chiodi di garofano, rendendolo ancora più simile al vin brulè.

Eggnog e Lait de Poule

Immagina lo zabaione in versione bevanda: il gusto dell’Eggnog anglosassone, tradizionale anche negli Stati Uniti, è molto simile. Si prepara infatti con tuorlo d’uovo, latte e zucchero, accompagnati dal Cognac (secondo la ricetta I.B.A.) o da altri superalcolici come il whiskey.

Molto simile è il Lait de Poule francese, a base di latte, panna, tuorlo d’uovo, noce moscata o cannella, a cui si aggiungono brandy o whisky. Esiste ovviamente per entrambi la versione per bambini, nella quale non vengono aggiunti superalcolici.