Loading
tonnarelli al limone e gamberi

Tonnarelli al limone e gamberi – Veloci, gustosi e raffinati

I tonnarelli al limone e gamberi sono un primo dal sapore delicato e rinfrescante, oltre che un piatto raffinato molto veloce da preparare.

I tonnarelli non sono altro che spaghetti alla chitarra; vengono chiamati così nel Centro Italia, soprattutto in regioni come il Lazio e l’Abruzzo.

Si tratta di un formato di pasta a cavallo tra un tagliolino e uno spaghetto, caratterizzato da una forma quadrata – conosciuto per questo anche come spaghetto quadro – e un impasto che generalmente è comprensivo di uova.

I tonnarelli hanno una superficie ruvida e una consistenza tenace dovuta all’impasto e allo spessore della trafilatura, cosa che li rende particolarmente goduriosi, soprattutto con condimenti bianchi che possano valorizzarne la struttura.

Per far fronte a queste giornate bollenti con un primo elegante e gustoso da preparare in breve tempo, ho pensato di condire i tonnarelli con limone e gamberi. Pochi e semplici ingredienti che, assemblati con criterio, hanno offerto un risultato cremoso e golosissimo.

Tonnarelli al limone e gamberi: un risultato perfetto in 3 mosse

  1. Innanzitutto sguscia e scotta i gamberi con olio e aromi per pochi secondi in una padella antiaderente, poi levali e tienili in caldo: un breve tempo di cottura consente ai crostacei di restare umidi e al dente; l’antiaderenza del tegame è un fattore indispensabile per proteggere la polpa delicata del pesce privato del carapace.
  2. Cuoci la pasta in poca acqua in modo da avere un liquido carico di amido con cui mantecare in padella, per legare e conferire cremosità.
  3. Scegli dei limoni biologici, con buccia edibile e non trattata. Meglio ancora se prodotti d’eccellenza, legati al territorio, in modo da usare lo zeste senza remore e ottenere un aroma intenso.

Per scottare i gamberi e successivamente mantecare la pasta nel loro fondo di cottura mi sono avvalsa della padella Evoluta, in alluminio pressofuso e rivestimento multistrato antiaderente, perfetta allo scopo. Una grande alleata dell’ambiente e del risparmio, inoltre, perchè con il suo fondo innovativo 3D è uno strumento che garantisce un consumo energetico ridotto del 25%!

Per servire i miei tonnarelli al limone e gamberi, ho utilizzato il bellissimo servizio di piatti della linea Ginevra: elegante e discreto, con il suo color bianco burro e un bordo ondulato un po’ vintage è stato la cornice perfetta.

Non ti resta che scoprire la ricetta!

E se sei interessato ad altre preparazioni eleganti, di mare, dai un occhio a queste rose di ravioli al salmone!

Dettagli

  • Preparazione: 00:20
  • Cottura: 00:15
  • Cucina: creativa
  • Dosi per: 4

Ingredienti

  • 500 g di tonnarelli (o spaghetti alla chitarra) freschi
  • 400 g di mazzancolle pulite e sgusciate
  • 2 limoni di Amalfi
  • 1 noce di burro
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • basilico e timo freschi

Preparazione

  • 1Scalda un giro di olio in padella e cuoci i gamberi disposti su un unico strato, conditi con timo e buccia grattugiata di limone. Scottali su entrambi i lati, poi levali uno per uno e tienili in caldo.
  • 2Rimuovi i rametti residui di timo, aggiungi il burro, la scorza grattugiata di mezzo limone e lascia scaldare. Aggiungi anche il succo del limone a metà.
  • 3Nel frattempo cuoci i tonnarelli in acqua bollente e salata per il tempo di cottura previsto, quindi scolali e saltali in padella insieme al condimento, mantecando con un mestolo di acqua di cottura.
  • 4Quando il fondo sarà legato e cremoso, spegni il fuoco, aggiungi i gamberi, ancora zeste di limone e le foglie spezzettate di basilico. Quindi mescola e servi immediatamente.

Lascia un commento