Loading
servizio piatti della linea prima enigma

Elegante e shabby chic: la Linea Prima Enigma

L’eleganza della combinazione bianco & nero è innegabile: senza tempo, minimale, adatta all’abbinamento con qualsiasi altro colore. È da questo presupposto che nasce la Linea Prima Enigma, una collezione firmata Andrea Fontebasso dedicata a chi non si accontenta del classico piatto bianco.

Ogni piatto ha una sua storia, una sua origine, un suo sentimento da raccontare.

Così Enigma vuole raccontare un sentimento di misteriosa compiacenza e ingannevole soluzione.

Un fiore? Una cornice geometrica? Il richiamo a una cementina? Il decoro in micro texture nera della Linea Prima Enigma è un mistero da scoprire, un’idea che si forma nella mente di ogni commensale grazie all’abile mano di chi ha pensato alla mise en place.

Il servizio piatti, le tazzine e tutti i complementi (come zuccheriera e insalatiera) sono realizzati in New Bone China, finemente lavorati e abbinabili perfettamente alle collezioni Tetris e Rebus.

tazzine, zuccheriera e insalatiera della servizio piatti della linea prima enigma

Come abbinare la Linea Prima Enigma

Grazie al suo decoro leggero, Enigma si presta a tantissimi stili. Il primo pensiero è ovviamente la classica mise en place sobria ed elegante, con bicchieri in cristallo trasparente, posate cromate e tovaglia o runner in tinte neutre come il grigio.

La stessa soluzione può essere utilizzata per ricreare a tavola lo stile shabby chic, che da anni si attesta tra le tendenze più apprezzate del mondo dell’interior design. In questo caso scegliete tessuti naturali come il lino e la canapa, e utilizzate fiori e rami come centrotavola. Il tocco in più? Qualche candela, per donare un’atmosfera più rilassata alla stanza.

Il bianco & nero si presta ovviamente anche a un setting moderno e colorato: abbinate quindi Enigma a sottopiatti, bicchieri o tessili dai colori accesi, per creare contrasto, oppure a tinte pastello per un effetto più romantico.

Insomma, lasciate correre la fantasia e lasciate che sia la singola occasione a sciogliere l’Enigma con la sua soluzione ideale.

Lascia un commento